04.03.2019

chirurgia estetica

Intervista alla Dr.ssa Klaudia Orlinska Kofler sul tema Chirurgia Estetica
In quali ambiti della chirurgia estetica si è specializzata?
Offro tutte le tipologie di interventi che rientrano nella chirurgia plastica.

Quali sono le correzioni o i miglioramenti maggiormente richiesti in chirurgia estetica?
Mastoplastica, interventi di rimodellamento del corpo (come addominoplastica, liposuzione, lifting braccia e gambe), rinoplastica, blefaroplastica superiore e inferiore, otoplastica e chirurgia delle parti intime.

Quali tecniche chirurgiche utilizza?
Come donna mi rivolgo in particolare a pazienti che attribuiscono particolare importanza al desiderio femminile di sentirsi bene esteticamente. Le tecniche che offro sono quindi caratterizzate da procedure che consentono un’esposizione minore dei tessuti con cicatrici ridotte al minimo.
Il mio obiettivo è di migliorare la qualità di vita dei pazienti senza causare danni o svantaggi per il corpo. La trasparenza delle immagini negli esami di prevenzione dei tumori come la mammografia ecc. va assolutamente garantita.

I suoi clienti sono prevalentemente donne o uomini?
Il numero degli uomini che si sottopongono a interventi di chirurgia plastica, è in continuo aumento tuttavia ad oggi le donne sono ancora in maggioranza.

Quali rischi o quali complicazioni può comportare un intervento chirurgico?
Qualsiasi intervento nasconde anche possibili rischi ed effetti collaterali per il corpo. Per escluderli il più possibile o almeno ridurli al minimo è necessaria una meticolosa preparazione preoperatoria.
La sicurezza e la salute del paziente hanno sempre priorità assoluta. Non si deve scendere a compromessi.
Prima dell’intervento sono indispensabili esami del sangue, un’anamnesi dettagliata ovvero un colloquio con il medico in cui si accertano eventuali allergie, patologie ecc. e una visita accurata.
Gli elevatissimi standard di igiene nelle sale operatorie e la professionalità del personale della CityClinic contribuiscono alla sicurezza degli interventi.
Senza dimenticare l’assistenza postoperatoria dei pazienti in clinica altrettanto importante per la buona riuscita dell’intervento, con controlli e cambi di medicazione ravvicinati.
Se tutte le misure vengono adottate in modo corretto e professionale, è possibile ridurre al minimo i rischi associati al trattamento chirurgico.

Perché è importante una consulenza approfondita?
Come chirurgo plastico instauro con i miei pazienti un rapporto intimo e individuale. Con molta empatia e sensibilità cerco di comprendere i desideri e le preoccupazioni dei miei pazienti e di trovare insieme a loro il tipo di trattamento più adatto.
In fase di colloquio, che si tiene nel rispetto della discrezione in un’atmosfera il più accogliente possibile, illustro nel dettaglio le possibilità di un’eventuale correzione ma anche i limiti del trattamento chirurgico.
Occorre presentare in modo chiaro e comprensibile i vantaggi e gli svantaggi di ogni tipo di trattamento in modo che il paziente possa decidere da solo qual è il metodo più adatto per le sue esigenze. A volte mi vedo costretta anche a sconsigliare un intervento.
Le ragioni più frequenti sono un rapporto benefici/rischi inadeguato o aspettative dei pazienti troppo elevate e non realistiche.

Cosa La rende felice?
Sono felice per ogni giorno in cui vado a lavorare.
Amo il mio lavoro e lavorare con e per i pazienti. Sono lieta di rafforzare l’autostima delle persone e di aiutarle a trovare l’armonia con se stesse e il loro corpo.
Vedere i miei pazienti felici e soddisfatti mi commuove ogni volta.
La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni